9th mag, 2010

MiniOlimpiadi 2010

Con lo slogan:“Divertimento, amicizia e solidarietà per bambini di ogni età” lanciato, quest’anno, dalla VC della Scuola C.Goldoni di Latina e condiviso da tutti gli altri quasi mille alunni dai 3 agli 11 anni del Circolo didattico…

miniolimpiadi-2010-latina-c.jpg miniolimpiadi-2010-latina-e.jpg miniolimpiadi-2010-latina-f.jpg miniolimpiadi-2010-latina-g.jpg miniolimpiadi-2010-borgo-san-michele.jpg miniolimpiadi-2010-borgo-san-michele-2.jpg miniolimpiadi-2010-borgo-san-michele-3.jpg miniolimpiadi-borgo-san-michele-4.jpg

… MiniOlimpiadi 2010.

miniolimpiadi-2010-alcuni-campioni.jpg

miniolimpiadi-logo.jpg

 

 

Iniziata a Latina la XIII Edizione.

BabyOlimpiadi per i più piccoli delle scuole dell’infanzia.

 

 

Le MiniOlimpiadi di Latina, giunte nel 2010 ormai alla loro XIII edizione, sono un evento importante non soltanto per il IV Circolo didattico che da sempre le promuove miniolimpiadi-2010-2.jpgnelle scuole statali primarie e dell’infanzia con il nome, quest’ultime, di BabyOlimpiadi. Non si tratta soltanto, come si potrebbe pensare, di una tradizionale manifestazione ludica del mese di maggio ma di un vero e proprio progetto originale di educazione alla psicomotricità di durata annuale che rientra a pieno titolo nel P.O.F. dell’istituzione scolastica. Il dirigente scolastico e psicopedagogista prof. Sergio Andreatta, puntando a de-sedentarizzare la scuola dei primi anni, ha dato corso a questo progetto affidandone il coordinamento ad insegnanti esperte del Circolo, prima l’indimenticata ins.te Raffaella Perrelli e ora l’ins. Sonia Lungo laureata in Scienze motorie. Ma sono tutte le insegnanti che se ne coinvolgono. dott-sergio-andreatta-dirigente-scolastico1.jpgL’importanza del movimento per i bambini, se non se ne facesse troppo poco o per niente a scuola, non andrebbe neanche qui sottolineata. Il movimento è vita stessa, previene le patologie della spina dorsale per cattiva postura, emulsiona la circolazione, previene e combatte l’obesità. Attraverso il gioco e il suo valore di simpatia e di inclusione si superano le barriere sociali, multietniche e culturali, si supera l’eventuale antipatia verso la scuola che, al contrario, diventa ora… simpatica e desiderata. Il valore pedagogico del gioco redime da tante cattive condotte. Attraverso le MiniOlimpiadi si miniolimpiadi-2010-latina-a.jpgcoinvolgono anche le famiglie che partecipano al completo e non soltanto come spettatrici. Ogni anno i giochi esprimono un’impronta originale, quest’anno sono stati volutamente caratterizzati da una ricerca forte di analogie col progetto in rete, patrocinato dal Comune di Latina, che ha per titolo: ”Conoscenza del territorio pontino prima della bonifica”. Non era necessario trovare questa affinità per forza ma abbiamo scelto di dare al progetto questo taglio. Così i giochi sono stati improntati alla vita da guitti che si svolgeva in palude: “alla ricerca del cibo”, “bufale al pascolo”, “la staffetta del latte”, raduno dei bufali in un recinto da parte dei bùtteri, ecc…. E’ stata necessaria tutta una ricerca-azione di preparazione didattica ai giochi sui quali i bambini si sono poi esercitati con gusto per settimane. E ora, sotto gli occhi di un’attenta giuria che registra miniolimpiadi-2010-latina-b.jpgtempi e quantità, il via strepitoso alle gare. Sono iniziate nei giorni scorsi nelle scuole di Via Sezze, Borgo San Michele e Borgo Isonzo e proseguiranno, secondo il fitto calendario, fino alla giornata conclusiva delle MiniOlimpiadi 2010 con i giochi classici (corsa, salti in alto, in lungo e ad ostacoli, il quintuplo, il lancio del peso, staffetta con i più veloci di ognuna delle undici classi, …) che si svolgerà il 26 maggio prossimo al Campo CONI di Latina concesso dalla FIDAL. A tutti gli alunni viene assicurato il divertimento e consegnato un attestato di partecipazione, una medaglia alla classe, una coppa ad ogni singola scuola*. Il 26 maggio saranno tutti gli alunni delle classi miniolimpiadi-2010-i-papa.jpgIV e V delle primarie ad esibirsi e siamo certi che questi giochi inventati, e mai brevettati, che vedono squadre curiosamente formate da “cursori”, “lestraioli”, “ranocchiari”, “cioccatori”, “gallinari”, ”bufalari” e altri troveranno qualche sicura replica e imitazione in qualche sagra di paese o in qualche stabilimento balneare del nostro bel litorale tirrenico.

miniolimpiadi-1.jpg miniolimpiadi-3.jpg miniolimpiadi-4.jpg miniolimpiadi-6.jpg miniolimpiadi-7.jpg miniolimpiadi-8.jpg miniolimpiadi-9.jpg miniolimpiadi-11.jpg miniolimpiadi-13.jpg miniolimpiadi-16.jpg miniolimpiadi-17.jpg miniolimpiadi-20.jpg miniolimpiadi-2010-sergio-andreatta-premia.jpg 30209_1438474692727_1558818722_31089872_1809216_n-miniolimpiadi-2010.jpg 30209_1438476332768_1558818722_31089874_1916662_n-miniolimpiadi-2010-sergio-andreatta-premia.jpg Le ultime 2 foto si riferiscono alla Giornata conclusiva al Campo CONI. Un evento davvero festante, in una cornice di folto pubblico di non solo genitori, ben riuscito grazie anche alla collaborazione della FIDAL, dell’ASI Latina ‘80 del prof. Giampiero Trivellato che ci ha aiutato nell’organizzazione dei percorsi di atletica: velocità: 40 metri, 40 ostacoli, lancio della palla medica di 1 kg, lancio della pallina nei cerchi posti a diverse distanze, salto in lungo e salto quintuplo. Nella foto 1 un numero della coreografia iniziale, balletto di studenti del Liceo Classico “Dante Alighieri” di Latina magnificamente diretti dalla prof.ssa Anna Lungo; molto applaudito il numero di Laura e Shake dei Modulo Project, famosi a livello internazionale, che hanno curato le coreografie di hip hop del corso base e del corso avanzato che insegnano al Palafitness di Latina. – All’accensione della fiaccola hanno partecipato -  dice la prof.ssa  Sonia Lungo attuale coordinatrice delle MiniOlimpiadi – i bambini più veloci delle 5 classi V del IV Circolo indicati dai test eseguiti sui 20 metri ad inizio dell’ anno scolastico. Anche per le staffette sono stati scelti i 4 bambini e le 4 bambine più veloci di ogni classe -. Nella foto 2 (ultima) il dirigente prof. Sergio Andreatta consegna le medaglie della “victoria” offerte da una signora che desidera mantenere l’anonimato, a tutti i 253 piccoli atleti di Latina e dei Borghi. Un grazie particolare, infine, alla splendida speaker Emanuela Contestabile (nelle fasi precedenti svoltesi nella Palestra di Via Sezze 25 lo sono state Francesca Castaldi e la dott. ssa Patrizia Testa, vicaria del DS).

* Scuole partecipanti: Primarie: “C. Goldoni” di Latina, “A. Manzoni” di Borgo Isonzo, “G. Mazzini” di Borgo San Michele; dell’Infanzia: “G.Paolo II” di Latina, Via Sezze bis di Latina, “C.Collodi” di Borgo Isonzo, “Città di Latina” di Borgo San Michele.

Commenti

Ancora un grande successo per questa manifestazione ludico-educativa.

Siamo lieti di manifestare la nostra gratitudine per questo evento al dirigente scolastico Sergio Andreatta, a Sonia Lungo e a tutte le docenti.

Senza l’attenzione e la partecipazione dei genitori ogni progetto e anche quello delle MiniOlimpiadi risulterebbe più difficile da realizzare… Abbiamo trovato una certa difficoltà per coppe e medaglie ma abbiamo, alla fine, provveduto con le nostre risorse. Per come abbiamo potuto.

Ottimo successo complimenti !!!
Ma guardiamo anche le cose piu serie

Grazie per i complimenti e per il consiglio ma per i bambini delle scuole dell’infanzia e per i ragazzi delle scuole primarie si ritiene che il gioco sia… seriamente importante. Una misura educativa efficace.

Ringraziamenti: La Bambina S…. (IV A) è davvero felice per aver ricevuto la medaglia. Il dono incognito e grandioso di quella mamma dimostra che il bene è sempre vivo nel vivere quotidiano, un insegnamento prezioso per tutti noi. Un luminosissimo grazie alla generosa persona.

Ringraziamo l’avvocato Scavolini e, soprattutto, la generosa mamma, consigliera di Circolo, che soperendo alle ben note ristrettezze finanziarie dell’istituzione scolastica, ha voluto fare il bel gesto. Grazie.

C’è anche l’ultima giornata al Campo Coni.
Grazie a tutti per l’aiuto, le colleghe, il personale ATA, i genitori (in particolare la mamma e il pap… Mostra tuttoà donatori delle medaglie), mia zia Anna Lungo la professoressa del Liceo Classico, Laura e Shake, La società di Atletica che ogni anno mi viene in soccorso nelle persone di Giampiero Trivellato, Annamaria Corona, Daniela Spada, Alessandro Giorgi,il Signor Zilio e tutti gli altri che quest’anno non c’erano ma hanno sempre dato il loro apporto. Grazie al Dirigente uno dei pochi che combatte e crede nell’attività sportiva alla scuola primaria e dell’infanzia, fondamentale per la crescita dei bambini ma soprattutto grazie ai bambini che con la loro gioia, entusiasmo e voglia di vivere dimostrata ti ripagano di tutte le fatiche e ansie vissute.

Lascia un Commento

Devi essere loggato per lasciare un Commento.

Categorie